Cercacerca su eok.it nel

___

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Stai visionando l'oggetto: sangue di drago(1260);
  Prima Pag.          Tutti gli articoli Doratura, Pigmenti, RestauroDoratura e InvacchiamentiVernici per Invecchiamenti
 
sangue di drago
 
foto
 
sottotitolo:
Altre Info: Condizioni: Inserzione Scaduta 50 gr.  
  per preparare   la mecca  

Si tratta di una resina dal colore rosso -bruno all'esterno e rosso carminio all'interno, prodotta dai frutti prodotta dai frutti del Calamus Draco Willd, una pianta rampicante della famiglia delle palme e della Dracaena draco delle Giliacee

E' solubile in alcool etilico

Il sangue di Drago deve il suo nome a una leggenda che Plinio racconta quale origine reale di questa resina : un grosso serpente azzannò mortalmente un elefante che morendo vi si abbatté sopra col suo peso uccidendolo a sua volta, il sangue dei due animali mescolandosi originò l'esotica sostanza. Plinio ci informa anche che il pigmento era conosciuto dai Greci. . Del sangue di drago Cennino Cennini scriveva "Lasciallo pur star, e non te ne curar troppo, ché non è di condizioni da farti molto onore" questo perché è un colore facilmente alterabile.. Sconsigliato con tutte le tecniche pittoriche.E' un pigmento di origine organica, naturale e vegetale.


RICETTA ORIGINALE PER PREPARARE LA MECCA:

1) Gomma Sandracca 70/72 %: E' il componente principale e viene sciolata in ALCOL 99% anidro a saturazione.

2) Gomma Gutta 12%: di colore giallo dorato si scioglie in alcon anidro in rapporto 1:2 e viene aggiunta in piccole dosi

3) Sangue di Drago 8%: di colore rosso, contribuisce ad ottenere il color oro

4) Aloe del Capo (Colofonia-Pece greca) 6%: componente che aiuda l'amalgama e la colorazione

5) Elemi (opzionale 2%): per rendere più flessibilità al composto

 

 

 

..