Categorie->:
| Famiglia | Salute | Mappe | Cinema | Arredi/Casa | GDA | Negozi | Industria | Consumatori
  mitrovi link bambini scomparsi
portali salute Influenza A H1N1
| Blog/F | Download | Emails | Donna | Negozi | ingresso per modifica &  inserimenti dati
portale mitrovi punto net

 

Sottocategorie

  Accademie, siti Benessere
  Ambulatori & Consultori
  Lab. Analisi, Radiologie, Ecogr.
  Odontoiatria/Tecnica
  Ortopedia e Infiermeristica
  Medicina Naturale
  Studi Medici e Spec.
  Terme e Cliniche
  Farmacie
  Istit. di Bellezza
  Estetica e Cosmetica
  Parucchieri, e Toupets
  Psicologi
  Riabilitazione
 
 
 
Approfondimenti: Influenza A H1N1 (domande e risposte)

il tuo codice: 541451643
Modifica Cod.
Richiamo Prefer Mem

I Mio 'Prefer'
Cinema:
Anteprima al cinema

su mitrovi.net estrazioni win for life
Viaggi:
traffico in tempo reale su tangenziali d'italia
Sapere:
encliclopedia dell'arte open source:  metti il tuo contributo oppure inseriscila gratuitamente nel tuo sito
Canali:
Virtual Virtual

L'influenza da virus H1N1 è già arrivata in Italia e ci sono già stati casi di contagio

Il tempo di incubazione è di circa una settimana.

Si prevede quest'anno un più alto numero di pazienti che si ammaleranno di influenza e probabilmente questa anticiperà anche la consueta stagionalità.

 

- Cos'è l'influenza suina?
Ceppo influenzale data da un virus di tipo A H1N1 (simile a quella sbocciata ne 1918 detta allora: pandemia spagnola). Le lettere H e N indicano due proteine principali che compongono il virus, queste hanno variabilità genica; questa variabilità consente al virus influenzale di cambiare di anno in anno e di essere quindi responsabile di nuove epidemie.

I virus che hanno circolato negli ultimi decenni non possedevano questo assetto antigenico, e quindi la popolazione mondiale non possiede difese immunitarie specifiche verso questo virus (ad eslusione di eventuali anziani guariti nel 1918 dalla “spagnola”).

- Quali sono i sintomi?
E' tipica di tutte le influenze: febbre, dolori muscolari e sintomi respiratori che possono interessare in varia misura e con varia gravità le vie aeree superiori e inferiori.

La differenza sta tutta nella mancanza di difese specifiche data dalla memoria immunologica nella popolazione (1918);

L'organismo infetto presenti una ridotta capacità di difesa in quanto il corpo non conosce il VIRUS, e per questo l'influenza può presentarsi in un maggior numero di soggetti e con maggior virulenza.

- Come si contrae?
Come tutte le altre: inalando INVOLONTAREAMENTE particelle di contenenti virus, che i pazienti infettati emettono con la tosse e gli starnuti.

- Come si sa se uno è infetto?

Il primo test per la verifica della positività di infezione da H1N1 viene effettuato con tampone faringeo: il virus è reperibile a livello dell'orofaringe. Questo esame, [test rapido] necessita di almeno 4-5 ore per l'esecuzione e la lettura del risultato.

- Si può morire o rimanere invalidi?
Come tutte le infezione virali può presentare quadri clinici assai diversi da soggetto a soggetto sopratutto a livello polmonare: [ polmonite virale];

I soggetti più a rischio pertanto sono:

  • anziani,
  • banbini sotto i 2 anni: [ancora non hanno sviluppato appineno le PP]
  • pazienti immunodepressi e anziosi;
  • pazienti neoplastici;
  • pazienti cardiopatici;
  • pazienti affetti da patologie croniche e polmonari.

per tutti gli altri giovani e adulti ...il rischio è più remoto !

- come si cura?
Premesso che la terapia DIRETTA antivirale è riservata a quei pazienti che presentino situazioni di rischio preesistenti o che presentino segni clinici e cronici ad alto rischio; pertanto la prescrizione del farmaco deve essere quindi solo su base clinica ed è eccessiva per l'eventuale sola positività del tampone faringeo.

- Chi si deve vaccinare?
1) Per primo il personale sanitario e gli operatori socio-sanitari (se sano e non ha contratto il virus)

2) Pazienti con patologie croniche.

[E' da testare per la sicurezza dei bambini]

- Quali precauzioni è consigliabile prendere?
1) Usare Mascherine

2) Evitare viaggi in luoghi altamente infetti !

3) Evitare contatti diretti (entro i 2 metri) (e strette di mano) con pazienti infetti.

- Il primo sintomo quale è?
Non certo il solo mal di gola, o il solo raffreddore e la sola tosse isolata: questa può essere causata da un colpo di vento, dai condizionatori etc..,

Tutto quello detto prima deve essere accompagnata da febbre a 38°C o superiore

Rivolgersi al medico di famiglia se si hanno tutti i sintomi dell'infezione.

Conclusioni:

Premettendo che in questi casi, gli organi di governo e sanitari non 'svelano' mai il 100% delle loro conoscenze a stampa e pubblico è pur vero che non bisogna allarmarsi più di tanto.

Ricordiamoci che ogni anno si verificano decessi per l'influenza: questa avrà un'incidenza appena maggiore della media.. Nessun allarmismo sproporzionato: è facile farsi prendere dal panico !

Comunque si rimane nella convinzione che meno rapporti con estranei si hanno meglio è; pertanto restano sconsigliati concerti, stadi, bus, metro..e....scuole ! (anche se molti - legati per lo più da interessi economici - rimangono contrari a tale decisione)

- che differenza c'e fra:

endemia, epidemia e pandemia

1) ENDEMIA: una malattia contagiosa costantemente presente in un determinato territorio o popolazione (per esempio la malaria nelle regioni tropicali) e il cui numero di casi non sia soggetto a grosse variazioni temporali.

2) EPIDEMIA: una malattia con una diffusione delimitata nello spazio e nel tempo, che colpisce un numero di individui nettamente superiore a quanto ci si sarebbe atteso

3) PANDEMIA: Quando un'epidemia presenta un'ampissima diffusione e si propaga contemporaneamente in diversi Paesi e continenti: è il caso dell'attuale influenza A.

(26) Scrivi un tuo approfondimento sull'argomento: salute

Ogni contributo, anche di semplici visitatori, è benvenuto

 

Mitrovi.net non è responsabile di inesatto inserimento dei collegamenti da parte degli utenti - Al momento dell'inserimento i link sono funzionanti : Segnala link rotto
Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha, comunque, carattere periodico e non assume responsabilità alcuna per la veridicità, accuratezza e qualità del contenuto. Qualora l'utente del sito web riscontri errori, omissioni ed inesattezze dati o informazioni pubblicati, ovvero ritenga che violino i propri diritti, è pregato di rivolgersi al nostro staff ,che procederà alle dovute verifiche ed alla rimozione dal sito web di materiali, dati, informazioni o opinioni che risultino non completi, inesatti o costituire violazione di diritti di terzi.

mitrovi.net non utilizza cookie di profilazione e t.p. -> vedi info cookie